Blood and Roses Spirale di Callie Hart

Titolo Originale: Twisted

Usa: 2014

Pagine: 186

Protagonisti: Zeth, Sloane

Genere: Contemporary Romance, Dark Romance

Casa Editrice: Always Publishing

Serie Blood and Roses #5

Data di Uscita: 30 Marzo 2020

Blood and Roses Spirale di Callie Hart

Quante volte si può cadere ed essere in grado di rialzarsi ancora?

Sloane Romera ha perso ogni cosa: la casa, il lavoro, uno scopo. Eppure, nonostante la sua vita non si sia rivelata esattamente come l’avrebbe desiderata, ora non ne cambierebbe un solo dettaglio.
Se le cose fossero state differenti, non avrebbe conosciuto Lacey, non avrebbe avuto la protezione di Micheal. E soprattutto non avrebbe amato Zeth. Ma lui sarà in grado di provare gli stessi sentimenti?

I segreti sono come una prigione, e Zeth Mayfair è rimasto per anni intrappolato dietro le sue sbarre. É Sloane la chiave in grado di aprire la sua cella, la luce che può illuminare gli angoli più oscuri della sua mente. O almeno, questo è ciò che Zeth spera.
Ha compiuto innumerevoli torti nella sua vita, eppure lei lo ha perdonato, ha imparato a capirlo.
Sloane lo ha ammaliato quando, invece di scappare, lo ha salvato… e si è innamorata di lui.

Cosa non ho ancora detto su Zeth Mayfair? Quanto non ho ancora detto su tutta la storia Blood and Roses? Perchè credo di aver esaurito appellativi ed emozioni su questo personaggio e questa serie che si fa più avvincente ad ogni pagina, ad ogni nuovo capitolo.

E accidenti se è vero che dà dipendenza! Dipendenza assoluta, come se stessi guardando un film d’azione in cui il protagonista, ovviamente figo come il peccato e intelligente come Lucifero, si trova sempre sul limite del baratro che porta dritto al centro dell’inferno e tu intanto stringi i pugni fino a conficcarti le unghie nel palmo mentre pensi “No, non farlo. Non cadere giù. Salvati. Molla quello, prendi questo. Fa’ così. No, non andare lì”.

E puntualmente quello casca giù e tu ti disperi. Ogni. Fottuta. Volta.

Lo guardo, i polsini della sua aderente maglia nera arrotolati un paio di volte sulle braccia imponenti, l’inchiostro che, come una spirale, avvolge la sua pelle con onde nere, rosse e verdi, le sue spalle sempre irrigidite, il modo intenso in cui, con la coda dell’occhio, lancia delle occhiate nella mia direzione ogni paio di secondi. Mi piace il modo in cui mi rivolge le domande; non le domande in sé e per sé, ma il modo in cui le pone. Tutto ciò che esce dalla sua bocca ha un senso. Non spreca le parole. Se dice qualcosa, lo fa perché è importante ed è la verità. Se chiede qualcosa, è perché vuole sapere la risposta, non perché vuole riempire il silenzio o perché teme che l’altra persona cominci a parlare.

Sul serio, mai titolo fu più azzeccato di quello di questo libro. Spirale. E’ quella che sono riuscita a visualizzare tutto il tempo mentre succedeva di tutto. Ogni cosa immaginata e anche tutte le altre che mai avrei pensato. Come un tornado o un buco nero che girando a folle velocità in spirale attiri e distrugga dentro di sè tutto ciò che gli si trova intorno.

E’ folle la velocità, sono pazzesche le immagini che ti suscita, è disumana la ferocia con cui tutti i personaggi, nessuno escluso, vivono la loro vita e ti ipnotizzano con le loro scelte ponderate ma pure con i fatti puramente occasionali.

E la quantità di personaggi tutti fondamentali e appassionanti è sorprendente. Ovvero, capita spesso che le serie inizino ipnotiche e poi si affievoliscano, magari proprio con l’ingresso di nuovi personaggi non proprio così convincenti, o perchè accadono fatti quasi ridicoli. Niente. Qui non esiste un unico colpo a vuoto. E davvero non capisco come sia possibile.

E adesso che parla di ciò che è “nostro”, sono paralizzato davanti al concetto. Non perché ne abbia timore, né perché non lo voglia. Sono paralizzato perché mi sembra un’idea fragile, questa collaborazione fra Zeth Mayfair e Sloane Romera, e so che accadrà qualcosa di orrendo che la manderà a puttane. Non solo, non ho alcun dubbio che avverrà per colpa mia.

Si nota per caso che sono assolutamente innamorata di quest’autrice, oltre che di questa storia e di tutti i suoi personaggi?

Non so come potrò resistere leggendo la qualunque in attesa dell’ultimo, attesissimo e chiarificatore capitolo. Sono certa che Zeth, Rebel, Sloane, Alexis, Michael, Lacey avranno il loro giusto e sorprendente finale!

E tutti i nodi verranno sciolti, probabilmente durante la tempesta perfetta di una lotta all’ultimo sangue tra gang rivali e con la polizia alle calcagna. So già che patirò le pene dell’inferno perchè voglio assolutamente che si salvino tutti loro…

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.