La luce calda del tramonto di Vanna Costanzo


Italia: 2021

Pagine: 540

Genere: Romanzo storico

Protagonisti: Peter, Cindy
Casa Editrice: Words Edizioni

Data di Uscita: 22 marzo 2021

Serie Trilogia del sogno americano #1

La luce calda del tramonto di Vanna Costanzo

Pasadena, 1945
È un placido pomeriggio d’estate quando il capitano Peter Jones, di ritorno dall’Europa negli Stati Uniti, piomba nella vita della giovane Cindy Harris. Sin da subito, la ragazza avverte insofferenza nei suoi confronti, dettata dal timore che questi possa portarle via l’adorata sorella Alexandra. Ma l’eroe che ha ammaliato l’intera famiglia Harris, è davvero quel che vuole far credere? E perché gli sguardi che le rivolge sono sempre più ambigui? Sarà la scoperta dell’uomo oltre l’uniforme a far vacillare i pregiudizi di Cindy. Quando la ragazza dichiarerà guerra al capitano Jones, si troverà a fronteggiare una battaglia contro sensazioni fino ad allora sconosciute, trascinata in un vortice di sentimenti proibiti e segreti inconfessabili.

«Perché c’è sempre un germoglio pronto a sbocciare dalla cenere. La vita è questa, dopotutto. Non importa quello che succede nel frattempo, alla fine trova sempre il modo di ritornare.»

Ho iniziato la lettura di questo volume ansiosa di leggere qualcosa di diverso, un amore in versione storica ma ambientata in un passato recente, quello della fine della Seconda Guerra Mondiale. E sono stata pienamente accontentata: la Costanzo ha scritto una trilogia che ricorda moltissimo Il Cavaliere d’Inverno ma solo in parte per lo sviluppo della trama, soprattutto invece per le caratteristiche psicologiche dei personaggi e per la meticolosità con cui gli accadimenti storici sono intrecciati a doppia mandata al plot di fantasia.

Il che significa nutrire di miele il mio cuoricino romantico. L’amore di Cindy e del suo Capitano Jones, il loro fraintendimento iniziale, il percorso di vita che li porta inevitabilmente uno verso l’altra, le conseguenze per tutti quelli che sono loro vicini, e che di loro non sanno nulla, eccetto la sorella di lei, il destino che li vuole insieme e divisi nel tempo e nello spazio ma presenti all’infinito nel cuore l’uno dell’altra, fanno di questa vicenda un amore immortale, proprio come quello di cui parlava la Simons quando scrisse di Tatia e Shura…

«Il tuo amore mi ha tenuto in vita e finché mi amerai io troverò sempre un modo per tornare da te.»

Una prova brillante, anche se un po’ prolissa, in cui si nota principalmente la crescita della protagonista che questo primo libro accompagna per sei anni dalla Cindy diciassettenne, dispettosa e capricciosa, fino all’età adulta, trasformata in una signora sensuale e determinata, in un periodo in cui per la donna era davvero dura, se non impossibile, affermarsi e affrancarsi dal dominio maschile.

Se avete amato l’indimenticabile storia di Paullina Simons, Cindy e Peter vi conquisteranno e vi terranno incollati alle pagine fino al prossimo capitolo perché… ora dobbiamo scoprire cos’altro il destino riserverà ai suoi amanti sfortunati.

Giudizio:

Classificazione: 4 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: