Mai solo per finta di Meagan Brandy

Titolo Originale: Fake It ‘Til You Break It

Usa: 2020

Pagine: 345

Protagonisti: Nico, Demi

Genere: New Adult

Casa Editrice: Always publishing

Data di Uscita: 5 giugno 2020

Mai solo per finta di Meagan Brandy

Finti. Ecco cosa siamo.

Pensavo che sarebbe stato più difficile far credere che il miglior ricevitore della squadra di football della nostra scuola fosse mio e soltanto mio, ma abbiamo recitato bene la nostra parte.
Così bene che i confini tra noi hanno cominciato a sfumare fino a sparire del tutto.
Quando menti, però, c’è sempre qualcuno più bravo di te. E nel tempo che mi ci è voluto a realizzare l’errore che stavo commettendo, ero già arrivata al punto di non ritorno.
Mi sono innamorata della nostra bugia.
E poi tutto è finito in pezzi.
Perché lui è stato più abile di me a giocare la sua partita, anche se non aveva bisogno di spezzarmi il cuore per vincerla.
Ma lo ho fatto lo stesso.

Sin da quando ho memoria, io e lui abbiamo sempre condiviso una recinzione. Ora, semplicemente, si dà il caso che condivideremo anche un tavolo da laboratorio. Ma mai e poi mai ci sarà niente più di questo.

Certo. Come no?

Lo so che state pensando, la stessa cosa l’ho pensata anch’io mentre leggevo: una storia di ragazzini, finti nemici che nascondono così un’attrazione potente e poi finiscono attaccati come cerotti.

E fondamentalmente è esattamente così, solo che la differenza è sempre la scrittura a farla. La creazione di due personaggi per nulla superficiali, due per cui contano più cuore e cervello che tutte le altre apparenti sciocchezze, fa in modo che questa storia vi entri nel cuore nel giro di poche pagine.

C’è una ragazza, bella, intelligente, popolare, con un bel numero di amiche, due genitori benestanti e figlia unica, si chiama Demi Davenport. Nella villa di fianco alla sua vive Nico Sykes, anche lui bello, intelligente, popolare, figlio unico, un bel numero di amici, giocatore di spicco nella squadra di football dello stesso liceo di Demi.

I due sono perfino compagni di classe, e lo sono fin da piccoli anche se da anni si ignorano completamente, a causa di quella strana timidezza/arroganza tipica dell’adolescenza in cui l’amicizia si interrompe con la rivoluzione ormonale.

Almeno finchè il professor Brando (giù il cappello davanti a un personaggio così positivo in un libro di ragazzini dove gli adulti fanno sempre pessime figure di sfondo) non decide di metterli in coppia per un progetto di Chimica.

Tipo Edward e Bella? Esattamente, ma avete presente quante diverse ricette si possano creare utilizzando pur sempre gli stessi ingredienti? Non aspettatevi Twilight, qui siamo più sullo stile Candy e Terence.

I due battibeccano spesso e volentieri, si tengono d’occhio, si infastidiscono a vicenda eppure… sono sempre presenti quando serve, l’uno per l’altra, si aiutano, si spalleggiano. Si attirano come uniti da un elastico invisibile.

Ma attenzione, non è che non ci sia un perché. Quell’elastico è creato e tenuto da Nico, con grande coraggio.

Non so che cazzo sto facendo, ma questo non significa che mi fermerò. Chiudo gli occhi, prendo un respiro profondo e lo rilascio. Vaffanculo. Mi prenderò qualche altra ora, spingendo tutto in fondo alla mente e me la vedrò con le conseguenze in seguito.

E Demi non è meno importante o meno incisiva in questo rapporto. Quello che non sa è che non è mai casuale quello che le capita, ma si rivela sempre all’altezza dei fatti, nuotando con eleganza anche quando viene trascinata dalla corrente impetuosa (leggasi Nico).

«La mia piccola Pixie. Una creatura sfuggente e irraggiungibile. È difficile vederla. È impossibile da catturare. E non riusciresti mai a tenerla con te.»

Insomma ho bevuto le pagine di questa storia d’amore liceale con il sorriso sempre sulle labbra, godendo per quanto ho sentito viva la tensione sessuale in diverse scene, ma spesso sorprendendomi per la profondità di questi due ragazzi. Si può stare sicuri che meritano il loro posto di protagonisti, vi innamorerete di entrambi.

«Tu meriti qualcuno che valga tanto quanto te»
«Io merito qualcuno che mi ami ardentemente, che mi desideri nonostante i miei errori e che apprezzi chi sono proprio a causa di quegli errori.»
«Questo io posso farlo.»
«Lo so. Il tuo valore non si misura dai traguardi raggiunti, anche se ne hai tanti di cui andare orgoglioso. È quanto profondamente sai amare che conta.»

Playlist

Giudizio:

Classificazione: 4.5 su 5.

Sensualità:

Cherry

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: