Noi in un istante di Jewel E Ann

Titolo Originale: A Place Without You

Usa: 2018

Pagine: 308

Protagonisti: Henna, Bodhi

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Always Publishing

Data di Uscita: 19 novembre 2020

Noi in un istante di Jewel E Ann

Tutto sembra passeggero quando hai vissuto una tragedia sconvolgente, ed è così per Henna Lane fino al momento in cui incontra Bodhi Malone durante un festival musicale. Giovani e impulsivi, si innamorano a prima vista e si lasciano trasportare dall’esaltante esperienza che condividono, con la consapevolezza che il loro istante è destinato a concludersi.
Quando lui è costretto a partire senza dirle addio, Henna è convinta che non riuscirà mai a dimenticarlo. Ma poi torna al liceo e incontra il nuovo consulente per l’orientamento: il signor Bodhi Malone.
Sconsiderati, riuniti dal destino, Henna e Bodhi non riescono a fare a meno di cercarsi, toccarsi e amarsi. Ma adesso il loro è un rapporto assolutamente proibito e quando i segreti non potranno più essere celati, Bodhi si troverà di fronte a una scelta: seguire l’amore o continuare a occuparsi delle proprie responsabilità.
Ferita da un amore tanto profondo quanto crudele, Henna decide di seguire il suo sogno e di vivere una vita il più intensa e piena possibile, anche se lontano da Bodhi. Eppure, col passare del tempo, imparerà che l’esistenza non è un viaggio o una meta, e che alcune esperienze sono destinate a durare più di un solo effimero istante.
Ma se Henna decide di tornare per lui, Bodhi sarà finalmente disposto a volerla accanto a sé?

-Ciao. Ti ricordi di me?
-Ciao, sono sicuro che tu sia ancora il mio ricordo più bello.

Jewel E. Ann ha compiuto ancora una volta la sua magia fatta di parole e colori. È una di quelle autrici che ti entrano nel cuore e te lo illuminano dell’arcobaleno più puro, poi te lo annaffiano con un oceano di emozioni e infine te lo asciugano con un uragano di consolazione.

Henna è un’americana dei nostri giorni, una figlia dei fiori del terzo millennio, anticonformista, sincera, passionale e impulsiva come una stella cadente di mezza estate. Un po’ viziata, un po’ “svampita”, un po’ capricciosa, ma buona come solo le persone migliori sanno essere. Non conosce le mezze misure, ama e odia con tutta se stessa, senza pentirsi e senza timore di nessun genere. A soli nemmeno diciannove anni, la vita le ha già tolto e donato moltissimo: l’insegnamento che nulla dura per sempre e che l’attimo va colto nel momento stesso dell’impulso perché potrebbe fuggire via.

Bodhi è il suo opposto: razionale, coscienzioso, dedito al dovere al punto da negarsi qualunque possibilità. Una formichina che costruisce il proprio futuro un giorno alla volta, sapendo già che domani sarà come oggi.

Eppure quando si incontrano al Coachella, il noto festival della musica e del puro divertimento, la passione li travolge come un tifone distruttivo. Stare insieme, baciarsi, ridere, mangiare, vivere non è mai stato così bello come quando sono… Bodhi e Henna, insieme. Anche se entrambi sanno di non avere alcun futuro…

Ma naturalmente il destino ha in serbo per loro diverse sorprese, alcune incantevoli, altre decisamente meno.

“Chiudo gli occhi e il mio cuore danza in questo istante, senza augurarsi che arrivi presto quello successivo. Non è una meta e non è nemmeno un viaggio. È un istante. La vita è un istante. E chi dice che dobbiamo andare da qualche parte per viverla?”

In loro ho visto la rappresentazione del noto adagio “Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce”. Henna è il cuore e il suo potere sensazionale e dirompente di spingere all’azione come un motore da corsa. Bodhi è la razionalità, l’ancora che può trattenere anche la nave più grande del mondo, la capacità di ragionare, ponderare, misurare qualunque piccolo passettino…

È stato fantastico per me vedere crescere d’intensità questo scontro tra titani e immaginare quanta potenza occorresse ancora al tifone per trascinare via l’ancora… O quanta forza esercitasse l’ancora per resistere, ferma al suo posto…

E voi su chi scommettete? Alzate pure la posta, perché il gioco vale assolutamente la pena. Non c’è una sola riga di troppo in questa storia, né un solo personaggio (e sono tanti, tutti magnificamente descritti), che non apporti qualcosa nel preciso momento in cui compare, nulla è per caso,  come nella vita. È un viaggio nella pura emozione.

“…vale la pena correre il rischio. Preferisco ritrovarmi con il cuore spezzato piuttosto che non donarlo mai a nessuno per paura.”

Frasi così, dopo anni a fare la bookblogger, mi fanno ancora capire quanto io ami quello che faccio: provare emozioni leggendo delle storie.

Grazie Jewel per questa meraviglia, la porterò a lungo nel cuore!

Playlist

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Navillus

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.