Dimmi che non hai rimpianti di Kristen Ashley

Titolo Originale: Rock Chick Regret

Usa: 2011

Pagine: 504

Protagonisti: Sadie, Hector

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Newton Compton

Data di Uscita: 25 gennaio 2021

Serie Rock Chick #7

Dimmi che non hai rimpianti di Kristen Ashley

Sadie Townsend è conosciuta da tutti come la Principessa di Ghiaccio e ha lavorato duro per guadagnarsi la sua reputa­zione. Suo padre, un signore della droga ora incarcerato, l’ha tenuta sotto scacco per tutta la vita, e Sadie ha imparato a trattare tutti con diffidenza.

Una sera, con la complicità di qualche bicchiere di troppo, la Principessa di Ghiaccio mostra la sua vera natura all’agente sotto copertura che sta indagando su suo padre, il bellissimo Hector Chavez, che ne rimane folgorato. Ma Hector fa un errore gigantesco: aspetta che Sadie vada da lui.

E così, quando una tragedia si abbatte su di loro, Sadie si trova davanti a una scelta: ritirarsi nella sua fortezza di ghiaccio o unirsi al mondo delle Rock Chick e degli Hot Bunch. Guidata da Hector, le Rock Chick, gli Hot Bunch e i suoi nuovi coinquilini Buddy e Ralphie, Sadie si costruisce una nuova vita, lontana dal predominio di suo padre, una vita che comprende avvelenamenti, incendi e persino impa­rare a cucinare.

La Ashley non mi ha deluso nemmeno questa volta. Chi come me la conosce e la legge da tempo sa che nei suoi romanzi puoi aspettarti una deliziosa storia d’amore irta di difficoltà e due protagonisti dal carattere contorto e battagliero, ma anche un finale da favola e un variegato condimento lungo il percorso. Ecco, il condimento un po’ scontato e spesso ripetitivo è il punto debole di quest’autrice, insieme alla tendenza ad essere prolissa. Come al solito un centinaio di pagine in meno sarebbero state gradite ma… non tutti i buchi nascono con la ciambella dolce intorno, perciò accontentiamoci di conoscere un delizioso Bocconcino Ispanico e il suo carattere tenebroso e lunatico, e una simpatica e un po’ pazza Sadie, sua degna compagna.

Ma chi sono davvero questi due?

Hector, alias Bocconcino Ispanico, è stato un membro della DEA e un infiltrato nelle fila degli scagnozzi del pericoloso Seth Townsend, padre-tiranno della bella Sadie. Oggi è uno degli uomini della Nightingale Investigations, un’agenzia investigativa tra le migliori in circolazione a Denver.

Lui ha mille amici, una famiglia numerosa, donne a profusione e una vita sempre sul filo del rasoio tra vita e morte.

Lei no. Sadie somiglia più alla principessina Raperonzolo, sola e abbandonata nella torre d’avorio: nessun amico se non lacchè in cerca di favori, e persone che la odiano principalmente per invidia. Figlia unica, orfana di madre, un padre anaffettivo che vuole il meglio per lei ma sa darle solo il peggio di se’ e una vita pericolosa in cui bisogna guardarsi da nemici, polizia, falsi amici, uomini molesti ecc.

«Ho passato la mia vita circondata da persone cattive. Persone cattive che facevano cose per ferire altre persone, senza il minimo rimorso. Era difficile vivere in quel mondo. Sarebbe ancora più difficile vivere in un mondo dove una brava persona incolpi sé stessa per quello che ha fatto una cattiva».

La trama? Essenzialmente il lungo percorso di soprusi e bassezze che Sadie subisce a causa del suo essere figlia di un padre scomodo, per arrivare a capire che non possediamo niente e non siamo nulla se non impariamo ad amare gli altri e farci amare da loro. Emotivamente infatti Sadie è ancora una bambina, timida e scontrosa, che respinge per non essere respinta e che risponde male per timore di non ricevere parole gentili. Un gatto selvatico corazzato da vestiti alla moda, tacchi e paillettes. In pratica una bomba a orologeria, che esplode al minimo contatto, soprattutto se il contatto arriva da un certo maschio rude e collerico: Hector.

«Io ho sempre freddo. Mi fai sentire al caldo e non mi ci sono mai sentita in tutta la vita».

Come finirà dovete scoprirlo leggendo, anche se è facilmente prevedibile, ma vale il tempo speso perché, tolti i nei cui accennavo sopra, si tratta di un bellissimo suspense romance, che vi terrà col fiato sospeso e il cuore in gola in più di un’occasione.

Giudizio:

Classificazione: 4 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.