Il sovrano di Elin Peer

Titolo Originale: The Ruler

Usa: 2017

Pagine: 249

Protagonisti: Khan, Pearl

Editore: Queen Edizioni

Genere: Distopic – Fantasy

Serie Gli uomini del Nord #2

Il sovrano di Elin Peer

Quattrocento anni nel futuro: le donne governano il mondo, ma Khan Aurelius, sovrano degli ultimi uomini liberi, è determinato a ottenere il potere che, per secoli, è stato negato al genere maschile.

Essendo in netta minoranza numerica, Khan sa che la sua unica possibilità per ottenere il potere è che le donne lo cedano spontaneamente. E visto che ha preso una delle consigliere come ostaggio, il sovrano è sicuro di poter vincere. Dopotutto, lei non è altro che una docile creatura.
La consigliera Pearl ha sacrificato sé stessa per salvare una sacerdotessa innocente. Bloccata nelle Terre del Nord, la sua dolcezza e la sua visione semplice del mondo non sembrano impressionare Khan, che cerca di spingerla a vedere le cose a modo suo.
Quella tra i due scaltri leader si rivelerà essere una battaglia di parole e potere. Riuscirà Pearl a portare una nuova visione democratica tra i primitivi Nuomini, o sarà Khan a corromperla con il suo fascino? 

“Una bambina è cresciuta fino a diventare una donna forte e determinata ad abbattere i confini e a costruire ponti di amicizia in tutto il mondo. E tu, per cosa crescerai e quali sfide aiuterai a risolvere?”

Torna Elin Peer con la serie dedicata ai Nuomini. Per chi ancora non la conoscesse, è una serie distopica davvero molto carina ambientata nel futuro.

A seguito della guerra Tossica il mondo è governato da un consiglio di sole donne e gli uomini che si sono ribellati vivono nelle terre libere del Nord sotto la guida del loro sovrano Khan Aurelius.

Nel volume precedente era successo un pasticcio che ha portato ad un’azione poco nobile: il rapimento di una sacerdotessa da parte del Nord. La storia infatti riprende proprio da qui, quando la consigliera Pearl decide di offrirsi come ostaggio per effettuare lo scambio prigionieri, con la speranza di potersi infiltrare all’interno della società dei Nuomini e magari aiutarli ad evolversi e ad accettare il modello di vita della sua patria.

Per quanto siano descritti come esseri totalmente selvaggi, violenti e privi di umanità, si tratta solo di un branco di energumeni super muscolosi e pieni di testosterone fino ai capelli. Ed è davvero divertente vedere come questi giganti barbuti, forti come tori, quando hanno per le mani una donna in carne e ossa, si trasformino in ragazzini alle prime armi. Devo dire che ho sorriso parecchio delle loro insicurezze di cuore.

Rispetto al primo libro in cui praticamente tifavo per Roccia, questa volta la mia solidarietà era tutta per la consigliera Pearl. Le scene in cui sfotte e infastidisce Khan erano un vero e proprio balsamo per l’anima.

Infatti Pearl è una donna abituata a usare la retorica come arma e le parole come scudo. Insomma, un avversario decisamente in gamba per Khan! Ed è proprio grazie ai numerosi duelli che riusciranno a capire che l’unione fa la forza, e che non è affatto vero che non si possa vivere insieme senza sottomettersi all’altro. E che ne so, magari mettere le basi per qualcosa di grandioso per il futuro…

Elin è riuscita a proseguire la storia in maniera costruttiva, aggiungendo dettagli interessanti allo svolgimento della vicenda. Ho apprezzato molto i nuovi personaggi e ho trovato l’idea, che poi sarà parte delle fondamenta del volume successivo, davvero curiosa. Consigliato? Certo che sì! E un grazie speciale alla Queen per averci donato questa bellissima serie.

Giudizio:

Classificazione: 4 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Cherry.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: