The Hunter by LJ Shen

Usa: 2020

Pagine: 394

Protagonisti: Hunter, Sailor

Genere: Contemporary Romance, New Adult

Casa Editrice: Inedito

Serie Boston Bells #1

The Hunter by LJ Shen

Hunter

I didn’t mean to star in a sex tape, okay?
It was just one of those unexplainable things. Like Stonehenge, Police Academy 2, and morning glory clouds.
It just happened.
Now my ball-busting father is sentencing me to six months of celibacy, sobriety, and morbid boredom under the roof of Boston’s nerdiest girl alive, Sailor Brennan.
The virginal archer is supposed to babysit my ass while I learn to take my place in Royal Pipelines, my family’s oil company.
Little does she know, that’s not the only pipe I’ll be laying…

Sailor
I didn’t want this gig, okay?
But the deal was too sweet to walk away from.
I needed the public endorsement; Hunter needed a nanny.
Besides, what’s six months in the grand scheme of things?
It’s not like I’m in danger of falling in love with the appallingly gorgeous, charismatic gazillionairewho happens to be one of Boston’s most eligible bachelors.
No. I will remain immune to Hunter Fitzpatrick’s charm.
Even at the cost of losing everything I have.
Even at the cost of burning down his kingdom.

Hunter

Non volevo recitare in un video porno,okay? E’ stata solo una di quelle cose inspiegabili. Come Stonehenge, Police Academy 2 e le nuvole cilindriche in Australia. È semplicemente successo. Ora quel rompipalle di mio padre mi sta condannando a sei mesi di celibato, sobrietà e noia sotto il tetto della ragazza più nerd di Boston, Sailor Brennan. Dovrebbe farmi da babysitter mentre io imparo a occupare il mio posto alla Royal Pipelines, la compagnia petrolifera della mia famiglia. Non sa che non è l’unico tubo che poserò …

Sailor

Non volevo questo incarico, ok? Ma l’accordo era troppo allettante per rifiutarlo. Io avevo bisogno della pubblica approvazione; Hunter aveva bisogno di una tata. Inoltre, cosa sono sei mesi nel grande schema delle cose? Non che io corra il rischio di innamorarmi del multimilionario spaventosamente bello e carismatico che sembra essere uno degli scapoli più ambiti di Boston. No. Rimarrò immune al fascino di Hunter Fitzpatrick. Anche a costo di perdere tutto quello che ho. Anche a costo di bruciare il suo regno.

La Shen ha colpito ancora gente!

Ho divorato i primi due capitoli della nuova serie Boston Belles adorandoli, anche se devo ammettere di aver cominciato dal secondo. Il motivo è puro e semplice, ero troppo curiosa di conoscere il malvagio per potermi concentrare sul cacciatore! Certo, mi sono autospoilerata gli avvenimenti successivi alla grande, ma stiamo pur sempre parlando di un romance, quindi il finale non poteva poi essere così tanto sorprendente da rovinarmi l’appetito.

Posso garantirvi una cosa, la Shen ha giocato davvero bene le sue carte perché entrambi i libri sono fantastici, e io non vedo l’ora di saziarmi con il terzo volume della serie. #Yummi!

Hunter Fitzpatrick è il secondogenito dell’impero della Royal Pipelines, magnati del petrolio. Nato e cresciuto sotto lo sguardo indagatore e ipercritico dapprima della famiglia e poi della società, ha deciso di non impazzire per dimostrare di essere diverso dal ruolo di stupido, ricco, viziato fannullone che gli hanno cucito addosso. Se non fosse che a causa di un video porno girato a sua insaputa, in cui è il protagonista indiscusso di mirabolanti gesta, si trova costretto a intraprendere la strada del celibato e della sobrietà assoluta con alle calcagna una babysitter pel di carota per sei lunghi mesi, pena l’essere diseredato.

Sailor Brennan, figlia dell’onesto-imprenditore-fino-a-prova-contraria Brennan, ha un solo scopo nella vita: gareggiare ai giochi olimpici di tiro con l’arco e vincere contro la sua acerrima nemica. Una proposta golosa le piove dal cielo, sei mesi di guardia giurata al rampollo dei Fitzpatrick in cambio di sponsor e supporto mediatico fino alla gara. Il compito non è complicato, deve solo assicurarsi che il ragazzaccio lo tenga nelle mutande e resti sobrio fornendo report regolari. Un compito facile e pulito per una determinata e senza distrazioni come lei quindi, perché no?

Credici Sailor, credici.

“ I realized he was right. I was the archer, but he was the true hunter.”

Hunter è fantastico, davvero un bel personaggio. Sexy, irriverente, simpatico, intelligente e totalmente magnetico. Mi ha fatto impazzire come il dolore del suo vissuto sia arrivato dritto al cuore, ho sentito ogni emozione che provava in maniera nitida e questo aspetto ha certamente contribuito a farmelo adorare.

Inoltre possiede charme per dieci uomini e non potrete che cedere alle sue avance, ma non temete, tutti i personaggi maschili di questa serie sono appetitosi per cui siate pronte al gran buffet.

“ We all have scars. Some of us choose to wear them like fine jewels; others hide them. You simply try to ignore them. Face your problems, ceann beag . Because guess what? Thery’re not going anywhere.”

Sailor per contro potrebbe sembrarvi la madre badessa ma in realtà è più una monaca di Monza. Anche il suo personaggio è meraviglioso, fedele e leale fino al midollo, prova con tutte le forze a fare sempre la cosa giusta. Inoltre ha un caratterino mica male, in grado di tenere testa anche ai colossi.

Insieme sono magici, hanno una chimica spettacolare e la Shen ci ha dato dentro parecchio con loro due. Vero è che la fame di Hunter è insaziabile, ma troverà pane per i suoi denti, ve lo assicuro!

Coraggio donzelle, non perdetevi la storia di Hunter e di Sailor! Con Boston come sfondo vi godrete un contemporary romance davvero molto bello, un altro gioiello da aggiungere alla collezione made in Shen, un romanzo certamente da non perdere, parola di blogger!

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Cherry.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.