Time. Il tempo tra me e te di Penny Reid

Titolo Originale: Time

Usa: 2020

Pagine: 232

Protagonisti: Mona & Abram
Casa Editrice: Always Publishing

Genere: New Adult

Data di Uscita: 6 Maggio 2021

Serie Le leggi della Fisica #3

Time. Il tempo tra me e te di Penny Reid

Mona DaVinci era da sempre abituata a mantenere il controllo di ogni dettaglio, ad analizzare e pianificare ogni aspetto della sua vita.
Da quando, però, si è innamorata di un carismatico musicista ha capito che formulare piani è inutile. Soprattutto quando la vita ci si mette di mezzo e manda all’aria tutti i programmi.
Mona e Abram, infatti, si sono appena ritrovati quando le loro carriere li costringono a separarsi.
Dopo averla lasciata ad Aspen, Abram è dovuto partire per una tournée in tutto il mondo. Come frontman dei Redburn, adesso al culmine del successo, ha una responsabilità nei confronti della sua band, della sua etichetta discografica e dei suoi fan. Tutto questo non gli consente di stare accanto alla donna che ama.
Nonostante Abram abbia chiesto a Mona di fidarsi di lui e le abbia promesso che troveranno un modo per far funzionare la loro relazione, la razionale fisica ancora nutre dei dubbi sulla possibilità di costruire un futuro insieme.
Saranno in grado di trovare l’equilibrio tra le loro carriere così impegnative e la loro storia d’amore appena agli inizi?
Solo il tempo potrà dirlo.

«Non appena diventi sicuro di qualcosa, chiudi la mente ad altre possibilità.»

Ho appena finito la lettura di questo terzo capitolo della storia di Mona e Abram e ho il cuore gonfio di buone sensazioni e di riconoscenza per chi me le ha fatte provare per cui devo dargli subito una voce. C’è così tanto da dire, da sottolineare, da pensare che sono incredula. E questo sarebbe il Romance, ovvero il romanzetto rosa di intrattenimento tanto leggero che per leggerlo non serve nemmeno avere un cervello ma bastano gli occhi, pure mezzi chiusi? Certo, come no, tornate a dormire.

Oppure andate a conoscere Mona DaVinci, poi ne riparliamo. E intanto fermatevi a conoscere anche Abram. Alla fine sarete sveglissimi. Perché questi non sono due ragazzi qualunque, e nemmeno due protagonisti da manuale, o meglio, lui,  rockstar mondiale, potrebbe anche esserlo, ma lei… lei è una ricercatrice in Fisica, è un genio, è fantastica, intelligente, ironica, profonda, decisa sul lavoro, determinata.

Ma è anche una nerd, insicura nei sentimenti, profondamente sola, incerta di meritare  qualcosa che non sia conquistato, sudato, guadagnato. Simpatica da morire ma non facile da comprendere. Fuori come un terrazzo fiorito. Una pazzoide piena di idee, amore, buoni propositi e qualità morali da vendere.

Mona è IL personaggio. Una sagoma di ragazza, tenera e dolcissima a volte  e altre con due gonadi come quelle del toro più toro. E non è strano che uno come Abram, un artista sensibile e un uomo molto intelligente, se ne innamori. Sarebbe piuttosto strano il contrario.

I dialoghi tra loro? Un orgasmo filosofico da non perdere, con tante di quelle frasi che mentre leggi, devi interpretare, fermarti a pensare. E annuire sorpreso.

«Non sono potente, non come vorrei. Pensaci, quanto potrò mai essere potente se devo sempre assecondare le stesse persone che vogliono che io rimanga impotente?»

Grazie Penny per aver costruito il personaggio di Mona. La sua ignara potenza equivale invece a quella di un bomba nucleare! E quando la potenza è tale, lascia il segno, scandisce il tempo e resta nel tuo cuore per sempre.

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: