La bellezza nella devastazione di Charmaine Pauls

Titolo Originale: Beauty in the Broken

Usa: 2019

Pagine: 300

Protagonisti: Damian, Angelina

Genere: Dark Romance

Casa Editrice: Grey Eagle Publications

Serie Il Magnate dei Diamanti #1
Data di Uscita: 16 luglio 2020


La bellezza nella devastazione di Charmaine Pauls

Sei anni fa, Harold Dalton mi ha incastrato per furto e mi ha mandato in prigione per rubare la mia scoperta di diamanti. Ha dato sua figlia a Jack Clarke in cambio dei diritti di scavo. Oggi, cammino libero, e ho sete di vendetta. Sei anni di crudeltà trasformano gli uomini in bestie.

Riprenderò ciò che mi ha rubato e altro ancora. Non sono interessato alle sue proprietà o alle azioni. Non voglio i suoi spiccioli. Voglio il suo bene più grande. La bellissima, mentalmente instabile, Angelina Dalton-Clarke.

Vale miliardi, ed è la vedova più ricca del Paese e anche la più pazza. Le sue tendenze autolesioniste avevano portato Jack a farla dichiarare incapace di intendere, prima di puntarsi una pistola alla testa e farsi saltare in aria le cervella. A Lina non è permesso toccare un centesimo delle sue ricchezze.

Il padre gestisce le sue finanze. Lui ha tutti i poteri di firma. Essendo suo marito, quella faccenda ricadrà su di me. Ma se pensa che la voglio solo per i soldi, si sbaglia di grosso.

Ho appena terminato questo dark romance super apprezzato dal web e mi trovo a combattere con la mia coscienza.

Non intendo fare la filippica sul concetto sbagliato che l’autrice trasmette facendo innamorare i due protagonisti dopo abusi di ogni genere. No, non m’interessa. Chi legge il dark romance pretende qualche scena borderline. Poi la tolleranza è soggettiva.

Quando penso al giudizio finale che voglio dare a questo libro mi sento una persona bipolare. Mi acchiappa, poi m’indispettisco, poi torna a piacermi e così via, in un ciclo continuo.

Da una parte considero la storia interessante grazie all’ambientazione decisamente particolare.  Ho apprezzato molto la caratterizzazione della protagonista e il suo terribile passato. Essere privata totalmente della libertà alla vecchia maniera, con una certa nota ottocentesca, ha portato novità nella storia invece che il solito schiavismo sessuale dei giorni nostri.

Poi abbiamo il clichè del magnate vendicativo che vuole conquistare tutto ciò che gli è stato rubato servendosi di una povera disgraziata che nulla ha fatto, ma a lui frega na cippa, è talmente accecato dall’odio verso tutti i colpevoli che nel calderone ci infila pure Lina, la cui vita è stata una merda ancora prima di finire sulla strada del caterpillar Damian. E anche questo va bene.

Ahimè non sono più una fan della frustatina e del controllo perché oramai li ho visti in tutte le salse ma alla fine, diciamocelo, fanno parte del gioco.

“Scommetto che Clarke avesse promesso gentilezza. La mia promessa è la punizione. Lui l’ha attirata con il miele. Io la terrò con il dolore.”

Ho trovato il libro davvero molto scorrevole, tanto da leggerlo in brevissimo tempo.

Unico neo la traduzione, terribile. In alcuni punti si fa fatica a comprendere cosa si sta leggendo, o si sorride a sproposito per gli svarioni.

A mio parere però non è corretto addossare le colpe di un lavoro di traduzione poco accorto all’autore del romanzo, per cui mi limito a togliere una stellina alla votazione finale.

Non mi resta altro da aggiungere se non augurarvi una buona lettura di quello che a conti fatti è davvero un buon romanzo per chi ama le storie dark con risvolti romance ben intrecciati.

Giudizio:

Classificazione: 4 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Cherry

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.