Oltre l’amore di Abby Brooks

Titolo Originale: Beyond Love

Usa: 2019

Pagine: 324

Protagonisti: Kara & Wyatt

Genere: Contemporary Romance

Casa Editrice: Queen Edizioni

Data di Uscita: 13 Maggio 2021

Serie The Hutton Family #2

Oltre l’amore di Abby Brooks

La nostra storia era una lenta danza di seduzione.
Gli occhi azzurri di Wyatt Hutton mi avevano rubato il respiro, anche se li avevo visti solo per un secondo prima che si rifiutasse di guardarmi di nuovo.
Era più grande di me. Troppo.
E se ciò non fosse bastato a tenerci lontani, quello che nascondevano le nostre famiglie avrebbe dovuto farlo.
Suo padre era un alcolista imbroglione. Mia madre? Lei era stata la sua amante. Ma la vita continuava a unirci, ancora e ancora. Non volevo aver bisogno di lui, ma Wyatt era la persona a cui mi rivolgevo quando le cose andavano in frantumi. E anche se cercava di mantenere le distanze, era attratto da me tanto quanto io lo ero da lui.
Avevamo combattuto contro i nostri sentimenti.
Avevamo combattuto contro le nostre famiglie.
Avevamo combattuto persino contro il destino.
Forse era arrivato il momento che combattessimo l’uno per l’altra.

 In questo secondo volume della serie della Brooks torniamo all’Hotel Hutton e ai membri della grande famiglia Hutton. Wyatt è il fratello di Lucas (protagonista del primo libro “Tra le righe”), uno splendido ragazzo di ventun’anni che il padre rende partecipe (facendolo sentire complice) di un orribile segreto di tradimento e di anni di bugie e mancanze.

La sua controparte è Kara, figlia dell’amante del padre di Wyatt, di cinque anni più giovane di lui. I due ragazzi non si conoscono ma si odiano perché entrambi credono che l’altro abbia qualcosa che ogni ragazzino brama con tutto se stesso: l’amore del genitore. Wyatt crede che Kara abbia “preso” l’amore filiale che il proprio padre non riesce a dare in casa sua. Kara crede che Wyatt abbia una famiglia felice e unita come lei non ha mai conosciuto.

Ma sbagliano entrambi.

La madre di Kara e il padre di Wyatt non hanno niente da dare, sono barattoli vuoti che si riempiono con le vite e i sogni degli altri, strappandoli via.

Che rabbia incredibile mi fanno i genitori che calpestano i figli senza neanche accorgersene, come se fossero tappeti. O li usano come monete o vestiti, precipitando il loro amor proprio sotto le suole, come fanno questi due adulti egoisti e manipolatori.

E a parte la totale incomprensione di come si possa non amare un figlio che è parte di te stesso come le tue gambe e le tue braccia, resta il fatto ancora più incomprensibile di come si possa amare qualcun altro di più, nel senso che ci può stare essere incapaci totalmente di amare, ma non di riservare quel trattamento ai propri figli e poi dimostrare invece capacità di voler bene ad altri.

«Sto bene. Non mi fa male niente, a parte l’orgoglio.» E la fede nell’umanità. Sembrava che ovunque guardassi, qualcuno si impegnava a rovinare ogni speranza che avevo per lo stato della società. Gli uomini volevano le donne solo per una cosa: il sesso. E le donne volevano gli uomini solo per una cosa: i soldi.

Una ragazzina non può, non deve pensare questo del mondo, e soprattutto non può e non deve pensarlo perché sua madre gliel’ha dimostrato giorno per giorno da quando è nata.

Wyatt è pressoché nella stessa situazione con suo padre, ma almeno lui ha una madre amorevole e dei fratelli che gli vogliono bene. Kara invece non ha nessuno, è un uccellino perduto in mezzo alla tempesta, con l’unico riparo personificato in… Wyatt, qualcuno che dovrebbe odiare ma che non riesce a non amare. Perché fondamentalmente è un’anima pura, buona e semplice come la figlia di quella strega di Madeline non avrebbe mai dovuto essere, tanto buona e pura da catalizzare l’ira e la voglia di vendetta di Wyatt e trasformarla.

«Sarò sempre qui per te se avrai bisogno di me. Sempre.» La sua voce era roca per l’emozione.

Ognuno di noi ha bisogno solo di questo, ogni giorno della propria vita: qualcuno su cui contare, che ti appoggi e t’incoraggi, che ti protegga. Che ti ami. Che ti ripari nelle tempeste quando nessun altro può farlo e da solo non riesci.

Grazie Abby per questa storia così intensa  da arrivare dritta al cuore. E per aver detto senza dirlo che all we need is love, e che se semini amore, prima o poi quell’amore troverà il modo di tornarti indietro, moltiplicato. Abbiamo bisogno di più storie così.

Giudizio:

Classificazione: 5 su 5.

Sensualità:

Violenza:

Navillus

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: